cc3

Thanks for coming to Cose Cosmiche #3

COSE COSMICHE  è il catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche si è sviluppato in tre momenti in modo che i ricercatori invitati potessero conoscersi,interagire e collaborare nelle varie edizioni. Una pubblicazione raccoglierà le esperienze, le conferenze e i video delle 3 edizioni. A cura di Helga Franza e Silvia Hell.

COSMIC THINGS is a workshop in which artists, scientists and researchers of various fields are asked to present a reflection, a thought on space, time, energy, matter, void. Cosmic Things was developed in three moments to give the invited researchers the opportunity to know each other and to interact for collaborations and productions that have been presented in each stages. A publication will collect all the interventions of the 3 past editions. Curated by di Helga Franza e Silvia Hell.

www.cosecosmiche.org      contact: mail@cosecosmiche.org

strisciap-cc3COSE COSMICHE #3          Arrivi e partenze. Ovvero le 10 dimensioni più 1.

26 settembre 2012 > 1 ottobre 2012, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Cosmic Things-en>

PHOTO>

PROGRAMMA>

PREMIO COSMICO>

COSE COSMICHE

Una settimana d’incontri e workshop in cui artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline sono chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia. Le arti e le scienze hanno utilizzato questi concetti per definire l’universo in cui viviamo e proporre sempre nuoveforme, idee e teorie per rappresentare e spiegare il mondo. Ma quanto influiscono i diversi modi di percezione/osservazione, calcolo/misurazione e immaginazione? Cosa osservadello spazio uno scienziato e cosa un artista, un musicista o un pugile? Come misurano ciò che osservano? Come immaginano ciò che ancora non sono in grado di osservare e stanno osservando la stessa cosa?

Insomma, come percepisce/misura/immagina il mondo uno scienziato e come un artista… e cosa se ne può fare l’uno dell’immaginario e della conoscenza dell’altro. Quando si parla di buchi neri e materia oscura sembra di scivolare in un territorio dove la razionalità del calcolo e delle ipotesi sconfinano nel linguaggio dell’arte, della poesia e della mistica.

‘Parliamone’… cercheremo di capire se stiamo parlando delle stesse cose o se ogni disciplina ha oggi gli strumenti per inventarsi un cosmo a proprio uso e consumo.

Qualche anticipazione del programma:

Luca Valenziano (INAF/IASF-Bologna, I) e Antonella Del Rosso (CERN Ginevra, CH) discuteranno le numerose dimensioni extra che il nostro universo potrebbe avere. Multiversi, materia, antimateria e, naturalmente, il bosone di Higgs recentemente scoperto saranno illustrati e dibattuti.

Azioni di Gianluca Codeghini con muoviti fino a quando nella tua memoria avrai il dubbio di esserti spinto altrove o di non esserti mai mosso.

Patrizia Caraveo (Direttore dell’istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano) parlerà dei decenni che ha passato a rincorrere Geminga una sorgente di raggi gamma terribilmente dispettosa.

Da Pittsburgh Swing Song Centripetal performance di the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes).

Le dimensioni extra della 3° guerra mondiale siriana analizzate da Giampaolo Capisani.

Relatività ristretta, buchi neri e Nuove Finestre Osservative con Massimo Cappi (INAF/IASF Bologna, I).

Laboratorio d’ascolto sui paesaggi sonori elettromagnetici con Massimiliano Viel.

Le riflessioni di alcuni importanti pensatori del Novecento intorno alla nozione di Cosmo di Claudio Rozzoni (Università degli Studi di Milano, I).

Angelo Avogadri suona Sette piccoli loop si arrotolano su se stessi. Spazio e Tempo osservano.

Performance di segnali discorsivi ai limiti delle strutture grammaticali di Serena Osti.

Measuring (Alessandro di Pietro, Simone Frangi, Pietro Spoto) tavolo di lavoro sulla misurazione inogettiva.

Prove di navigazione di Marta Fernandez Calvo in collaborazione con le astronome Arianna Cortesi (Capodimonte astronomical observatory, Naples, I) e Claudia Mignone (European Space Agency, ESA, Noordwijk, NL) indaga la relazione tra i comportamenti umani e i movimenti nelle galassie.

Star Walk, intervento site specific di Bruno Muzzolini.

Elena Cologni presenta SPA(E)CIOUS  un progetto che mira a coniugare l’esperienza e la memorizzazione di spazio e tempo nel presente.

In esposizione i disegni dei partecipanti del progetto speciale extra dimensioni.

Cos’è che ti fa dire che una cosa-situazione-evento-opera è Cosmica? Assegnazione del Premio Cosmico.

Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell e realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

Per maggiori informazioni 

mail@cosecosmiche.org

Helga 3335346000   Silvia 3497936240

PREMIO COSMICO

Il progetto vincitore é / The winner project is: COSE COSMICHE – PROPOSAL by Moritz Fingerhut
Let me first of all point out, that I am really delighted by you call for proposals. The quest to propose an artwork that “must not be dependable and justifiable in the economic, moral or artistic points of view. All this but with… leggi tutto/read more>

Cos’è che ti fa dire che una cosa – situazione – evento – opera è Cosmica? Qualcosa che va oltre i parametri a cui siamo abituati e che sono dati dalla contingenza, dalla nostra generazione, epoca, pianeta. L’Arthur Cravan Foundation in occasione di Cose Cosmiche #3 indice un premio finanziamento per la realizzazione di un progetto definibile come Cosmico e che abbia queste caratteristiche: non deve avere scopo e funzione, obiettivo e giustificazione alcuna, insomma non deve essere affidabile e giustificabile dal punto di vista economico, morale, artistico. Ad alto contenuto di visione futura.

I progetti proposti saranno presentati durante Cose Cosmiche #3 e nella serata conclusiva una giuria composta da critici, artisti, pugili, collezionisti, ricercatori, etc. assegnerà il premio Cosmico.

Vi anticipiamo che i membri della giuria svolgeranno un ruolo fondamentale e che saranno giudici e finanziatori insieme.

Non solo avranno la responsabilità della scelta del progetto vincitore, ma parteciperanno con una cifra a loro scelta ad accrescere la quota del premio (il giurato sostenitore con € 50, il giurato senior con € 20, il giurato appassionato con € 5, il giurato senza portafoglio con € 2).

Ad ogni giudice/azionista sarà consegnato un attestato di riconoscimento per avere contribuito alla realizzazione di un’opera Cosmica.

I progetti (in qualunque forma siano) dovranno pervenire entro il 26 settembre 2012 via e-mail a questo indirizzo: mail@cosecosmiche.org o presso la galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano.

Promosso da COSE COSMICHE & Arthur Cravan Foundation

pdf >

Per maggiori informazioni 

mail@cosecosmiche.org

Helga 3335346000   Silvia 3497936240


COSE COSMICHE

“The stars are matter,
We’re matter,
But it doesn’t matter.” – Don Van Vliet (Captain Beefheart)

Un progetto dove artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline sono chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia.

Le arti e le scienze hanno utilizzato questi concetti per definire l’universo in cui viviamo e proporre sempre nuove forme, idee e teorie per rappresentare e spiegare il mondo. Ma quanto influiscono i diversi modi di percezione/osservazione, calcolo/misurazione e immaginazione? Cosa osserva dello spazio uno scienziato e cosa un artista, un musicista o un pugile? Come misurano ciò che osservano? Come immaginano ciò che ancora non sono in grado di osservare e stanno osservando la stessa cosa? Insomma, come percepisce/misura/immagina  il mondo uno scienziato e come un artista… e cosa se ne può fare l’uno dell’immaginario e della conoscenza dell’altro.

Quando si parla di buchi neri e materia oscura sembra di scivolare in un territorio dove la razionalità del calcolo e delle ipotesi sconfinano nel linguaggio dell’arte, della poesia e della mistica.

L’effetto della componente immaginaria “supera a destra” la teoria scientifica? ‘Parliamone’… cercheremo di capire se stiamo parlando delle stesse cose o se ogni disciplina ha oggi gli strumenti per inventarsi un cosmo a proprio uso e consumo.

Cose Cosmiche si svilupperà in tre momenti per dare modo ai ricercatori invitati di conoscersi ed interagire per collaborazioni e produzioni che saranno presentate nelle tappe successive.

A cura di Helga Franza e Silvia Hell.

contact: mail@cosecosmiche.org

COSE COSMICHE #1

Sulla natura dello scambio da esclusivo a comprensivo. Ovvero, far collidere idee e persone ad alte temperature e velocità.

9 giugno 2011, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Workshop ore 15.30  | Inaugurazione ore 20 .00

Programma>  Photo>

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Gazira Babeli | Raffaele Baraldi e Simone Bellotti | Marta Barbieri | Michele Bazzana | Michele Capararo | Massimo Cappi | Sarah Ciracì |Gianluca Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Laura De Bernardi | Carlo Dell’Acqua | Marcella Fanzaga | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza  | Gioia Guerzoni | Silvia Hell | Francesco Jodice  | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Christian Valente | Davide Valenti | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

L’incontro è  realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

COSE COSMICHE #2

Intermezzo. Ovvero voler vedere l’invisibile (trovare riflesse le proiezioni e/o trovare lo scambio).

28 novembre > 4 dicembre 2011, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Lunedì 28 novembre dalle ore 17.00 | Inaugurazione ore 19.00
Venerdì 2 dicembre dalle
ore 17.00 | Inaugurazione ore 19.00
Sabato 3 dicembre dalle
ore 17.00| Inaugurazione ore 19.00

Programma>  Photo>

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Michele Bazzana | Luca Bolognesi | Giorgio Bonfanti | Alessandra C | Michele Capararo | Gianpaolo Capisani | Massimo Cappi | Francesco Cecinato | T-yong Chung | Sarah Ciracì | Gianluca Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Jacopo De Sanctis | Carlo Dell’Acqua | Paola Fenini | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza | Silvia Hell | Iva Kontic | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini Giorgio Palumbo | Giorgio Partesana | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia Scalvini + Domenico Derosa | Lorenzo Tamai | Luca Valenziano | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

L’incontro è  realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

COSE COSMICHE #3

Arrivi e partenze. Ovvero le 10 dimensioni più 1.

26 settembre 2012 > 1 ottobre 2012, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Mercoledì 26 Sett dalle 17.00 |Opening ore 20.00
Venerdì 28 Sett dalle 17.00 |Opening ore 20.00
Sabato 29 Sett dalle 17.00|Opening ore 20.00

Lunedì 1 Ott dalle 17.00 |Opening ore 20.00

PHOTO>   PROGRAMMA>   PREMIO COSMICO>

Flavio Allegri | Luca Armigero | Angelo Avogadri | Lucia Barbagallo | Andreas Boden | Alessandro Broggi | Michele Capararo | Massimo Cappi | Gianpaolo Capisani | Patrizia Caraveo | Gianluca Codeghini | Elena Cologni | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Matteo Cremonesi | Laura De Bernardi | Jörg De Bernardi | Carlo Dell’Acqua | Antonella Del Rosso | Alessandro Di Pietro | Paola Fenini | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Simone Frangi | Helga Franza | Silvia Hell | Rudina Hoxhaj | Filippo La Vaccara | Federica Maglioni | Daniela Mastrangelo | Esther Mathis | Yari Miele| Claudia Mignone | Concetta Modica | Rossella Moratto | Bruno Muzzolini | Claudio Olivieri | Serena Osti | Marco Pagliardi | Giorgio Partesana | Lorenza Pignatti | Claudio Rozzoni | Alia Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Pietro Spoto | Lorenzo Tamai | the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes) | Tonylight | Davide Valenti | Luca Valenziano | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

mail: mail@cosecosmiche.org Helga 3335346000 Silvia 3497936240

 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.